CHEF MICHAL:
UN PROFESSIONISTA FUORI DALL’ORDINARIO.

Cucinare significa prendersi cura di qualcuno, e per farlo al meglio nulla va lasciato al caso. Sono i dettagli che rendono un menù perfetto.

Ho scoperto la mia vera passione durante gli studi universitari: così dall’ingegneria civile mi sono spostato in cucina e non mi sono mai pentito di questa scelta. Il mio nome parla chiaro: sono di origini slovacche, ma all’età di 28 anni mi sono trasferito in Italia col corpo, con il cuore e con mia moglie Lucia che è italiana.

Mi sono avvicinato al settore della ristorazione quasi 20 anni fa e da allora ho lavorato in ristoranti di 7 paesi diversi. La mia prima attività, ZOI Bakery, era una forneria, bar e gastronomia che due anni dopo si è trasformata in ZOI Restaurant, un ristorante di successo ad Arese, in provincia di Milano.

Insieme a mia moglie, ho aperto anche una scuola di yoga, ZOI Yoga, che conta quasi 400 studenti.
In questo modo ho dato forma e sostanza alla mia filosofia di vita e di cucina che mette insieme anima, corpo e il cibo in tutte le sue forme conosciute e quelle ancora da scoprire.

– Le mie skills –

1) Ottima conoscenza di tutti gli ingredienti essenziali (cereali, granaglie, pseudo-cereali, frutta e verdura, nuovi dolcificanti e le loro alternative, aromi, erbe e spezie essenziali, addensanti e gelificanti…)

2) Padronanza totale delle tecniche di base, classiche e con stella Michelin

  • cucinare e marinare sottovuoto a bassa temperatura
  • tutte le tecniche di cottura
  • fermentazione
  • cottura lunga a bassa temperatura
  • essiccazione e preparazioni crude
  • risotto (vegano e normale),
  • tutti i tipi di pasta, fresca e non
  • ricette senza glutine e ingredienti sostitutivi
  • tutti i tipi di salse: classica francese, classica italiana e moderna…
  • tecniche asiatiche più importanti: pasta alcalina, sushi, tempura…

3) Massima competenza nelle tecniche di impasto e cottura al forno tra cui impasti vegan e pasticceria

4) Grande esperienza e aggiornamento nelle tecniche di impiattamento e negli strumenti di cucina

5) Competenze nutrizionali e capacità di realizzare piatti e menù equilibrati dal punto di vista nutritivo

7) Forti skills organizzative: dalla gestione dei costi a quella degli spazi e dei tempi di lavoro